Non ci posso pensare!

Foto 01C’è stato un tempo in cui le mura di casa raccoglievano i miei larghi sospiri tra un “non ci posso pensare!“ e l’altro. Non era importante cosa pensassi: poteva essere un compleanno, una visita, un saggio, una spesa, un invito, un viaggio. Tutto per me diventava motivo di attesa e ribolliva euforia.

Anche il corpo partecipava a questo pensiero e non riusciva a stare fermo, a dormire, a mangiare. Quei “non ci posso pensare!” sono state le scarpette rosse della mia infanzia: hanno deciso con il loro ritmo incalzante i miei bisogni, raggiungendo sulle punte emozioni infinite.

Non so quando ho cominciato a fare a meno di loro. Per anni ho goduto la sera del dì di festa, cento e mille volte al giorno. E poi all’improvviso -ironia della sorte senza troppo pensarci- basta.

Ma ci sono stati, tanti e importanti. È a loro che dedico il mio blog, a quella parte di me bambina cui ancora oggi… non ci posso pensare.

 

Like
Like Love Haha Wow Sad Angry
2

2 risposte a “Non ci posso pensare!”

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.